Teste di Cast

Attori allo sbaraglio di un programma senza copione, sono i conduttori più insensati e incoscienti che ci siano: il boss Christian Lelli, l’assistente del boss Bruno Stanzione, l’assistente dell’assistente del boss Angelo di Palma, la guest star Marco Baldini e la direttora Erika Menghi. Un insieme improbabile di teste di cast. Per essere educati.

CHRISTIAN LELLI

“IL BOSS”

Christian Lelli è l’ideatore del programma, editore di NSL Radio TV e soprattutto il “Boss”, colui che tutto può, la mente diabolica che provoca e mette alla prova ospiti e cast, l’architetto della follia. Viene dal cinema, ma alla finzione preferisce la realtà, che è il vero motore dello spettacolo.

BRUNO STANZIONE

“ASSISTENTE DEL BOSS”

Bruno Stanzione è l’assistente del “Boss”, storyteller incompreso, si impegna per essere la quota intellettuale del cast, ma nessuno lo prende mai sul serio. Abile presentatore dalla voce profonda e ammaliante, rimane senza parole quando la pazzia supera il talento.

MARCO BALDINI

“GUEST STAR”

Marco Baldini è la guest star di Zara 87 Show. Personaggio televisivo, conduttore radiofonico, da poco approdato nel mondo degli youtuber e dei papà. Ha sempre la battuta giusta al momento giusto, a volte dà i numeri, ma non preoccupatevi: sono le quote di Zarabet o le posizioni della sua Top Ten!

ANGELO DI PALMA

“ASSISTENTE DELL’ASSISTENTE DEL BOSS”

Angelo Di Palma è l’assistente dell’assistente del “Boss”, con le sue espressioni facciali e con le sue abili spiegazioni riesce a tradurre immagini, emozioni e testi indicibili in un linguaggio universalmente comprensibile. Don Raffaele, Mimmo Loquace, Dario Peyote e Ruggero Ruggeri sono le declinazioni della sua personalità comica.

ERIKA MENGHI

“LA DIRETTORA”

Erika Menghi è la “Direttora”, l’unica in possesso della scaletta del programma, da dietro le quinte gestisce i tempi e bacchetta i conduttori, “Boss” compreso, se serve. Compare davanti alla telecamera solo per l’Anteprima, presenta gli ospiti della puntata e se ne va, lasciando nell’aria e nell’etere soltanto la sua voce fastidiosa.